Azioni

4 trend per il settore dei semiconduttori nel 2021

0

I titoli del settore dei semiconduttori hanno iniziato bene il nuovo anno: dopo il Consumer Electronics Show (CES) 2021, un analista di BofA Securities ha delineato le principali tendenze emergenti che potrebbero influire sull’andamento di Borsa dei titoli appartenenti a quest’industria.

1. Cambiamento dell’AD di Intel: la nomina del veterano del settore Pat Gelsinger da parte di Intel Corporation (NASDAQ:NASDAQ:INTC) fatta con l’obiettivo di migliorare il livello tecnico in azienda portandola ai primi posti è un evento positivo, ha affermato in una nota l’analista Vivek Arya.

Il coinvolgimento di un investitore attivista, un solido mercato dei PC, un pre-annuncio positivo sui risultati del quarto trimestre e i nuovi annunci di prodotti da 10 nanometri al CES – nonché la promessa di miglioramenti nel segmento da 7 nanometri – sono tutti elementi che hanno portato a un rialzo del titolo del 16% da inizio anno, ha aggiunto l’analista.

Tuttavia è improbabile che la transizione dell’amministratore delegato possa invertire la perdita di quota di mercato a favore di Advanced Micro Devices, Inc. (NASDAQ:AMD) e degli elementi costitutivi non-CPU – inclusi acceleratori e DPU, nonché i progetti di chip interni alternativi basati su ARM di clienti come Apple Inc (NASDAQ:NASDAQ:AAPL) ed Amazon.com, Inc. (NASDAQ:NASDAQ:AMZN), ha detto l’analista.

Gli interventi correttivi di Intel alla produzione, inclusa la parziale esternalizzazione a Taiwan Semiconductor Mfg. Co. Ltd. (NYSE:TSM), probabilmente non daranno frutti prima della fine del 2022 o del 2023, ha spiegato Arya.

2. Aumento del capex per TSM: la sorprendente decisione di Taiwan Semiconductor di aumentare la spesa in conto capitale del 50% sarà di beneficio per i titoli di beni strumentali per semiconduttori, come Applied Materials, Inc. (NASDAQ:AMAT), KLA Corp (NASDAQ:KLAC), Lam Research Corporation (NASDAQ:NASDAQ:LRCX) e Teradyne, Inc. (NASDAQ:TER), ha proseguito l’esperto di BofA Securities.

I titoli di beni strumentali per semiconduttori, ha affermato l’analista, trarranno vantaggio anche dal desiderio di Intel di mantenere la produzione interna e dalla tendenza a livello globale verso un maggiore onshoring nella produzione dei semiconduttori.

3. Carenza di chip per automobili – ostacolo nel breve termine, elemento positivo nel lungo termine: con la produzione automobilistica che nel 2021 dovrebbe registrare una netta ripresa (la crescita stimata è del 10-15% su base annua), l’offerta di chip registra delle carenze, ha affermato Arya.

“A lungo termine, l’aumento della capacità e la dissoluzione degli elementi di ostacolo dovuti al COVID-19 dovrebbero permettere di allentare i vincoli, con l’incremento delle auto elettriche (circa il 2% del mercato) e delle app di infotainment, sicurezza e ADAS che per diversi anni sosterranno la crescita dei semiconduttori auto ben al di sopra del tasso annuale rettificato destagionalizzato”, ha scritto l’analista nella nota.

4. I titoli SMID-cap e di attrezzature per semiconduttori sono i favoriti: i cinque titoli che hanno performato meglio in Borsa da inizio anno sono Applied Materials, KLA, II-VI, Inc. (NASDAQ:IIVI) e Lam Research, ha osservato Arya; ciò è dovuto all’aumento dei tassi, che ha portato flussi di investitori a breve termine a uscire dai titoli ad alto rapporto prezzo/utili e a una maggiore “crescita secolare”, ha concluso l’esperto.

BlackRock: investire su asset legati alla crescita della Cina

Previous article

Nio, William Li parla della strategia di prezzo di Tesla

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Azioni