Economia

Biodiversità e investimenti sostenibili, se ne parla al prossimo ESG Talk della Candriam Accademy

0

Il valore della natura può essere misurato? Esistono approcci e metodi di investimento per valutare e integrare la biodiversità nei modelli e nella ricerca ESG? Come gli investirori possono accedere a soluzioni per proteggere la biodiversità? Quali sono le sfide legate ai dati sulla biodiversità e come possono essere gestite? E infine cos’è l’investimento basato sulla natura? A questi interrogativi risponderanno Marine de Bazelaire, Group Advisor on Natural Capital Global Sustainability HSBC Holdings plc e Alix Chosson, Senior ESG Analyst and Climate & Environment Specialist di Candriam al prossimo appuntamento con ESG Talk il webinar della Candriam Accademy in programma martedì 21 giugno alle 9.30.
L’IMPORTANZA DELLA BIODIVERSITÀ
La biodiversità costituisce la base essenziale per il normale funzionamento degli ecosistemi che forniscono all’uomo acqua pulita, aria ricca di ossigeno e cibo nutriente. Se la lotta al cambiamento climatico è stata una delle priorità dei governi ancor più importante è la tutela della biodiversità e il crollo al quale stiamo assistendo rende indispensabile un intervento.
I RISCHI PER IL PIANETA
La varietà di specie animali e vegetali presenti nel nostro pianeta si sta riducendo ad un ritmo vertiginoso, da 10 a 100 volte superiore a quello registrato in media negli ultimi 10 milioni di anni e purtroppo il fenomeno tende ad accelerare. I motivi principali del declino al quale stiamo assistendo sono: la perdita e la frammentazione degli habitat, le specie invasive, l’inquinamento e l’uso non sostenibile delle risorse. Secondo l’ultimo Living Planet Report del WWF, l’attuale tasso di consumo della nostra società comporta un sovrautilizzo delle risorse biologiche della Terra di almeno il 56%.
INVESTIRE SULLA NATURA
Un numero sempre maggiore di investitori finanziari è alla ricerca di strategie per integrare la biodiversità nel processo di decisione finanziario. Questo approccio è sostenuto anche dalle autorità di regolamentazione e dalle iniziative come la Taskforce Nature-related Financial Disclosures (TNFD).

Eni bene in Borsa dopo l’accordo sul gas in Qatar

Previous article

Eurozona, S&P rivede stime su PIL. Inflazione al 7% nel 2022

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Economia