Economia

Bitcoin, G7, AMC, futures: Cosa sta succedendo sui mercati

0

Borse ai massimi nel post BCE e inflazione USA, con Wall Street che giovedì ha segnato nuovi record. In rialzo anche i futures per la seduta odierna, mentre il Treasury decennale scende in area 1,4%. Conferme della ripresa economica in UE arrivano da Germania e Regno Unito, quest’ultimo impegnato ad ospitare il G7 durante questo fine settimane. Sul fronte cripto, il Bitcoin è stato classificato come asset “molto rischioso” da una commissione svizzera. Questi sono i market mover di venerdì:

1. WS a nuovi record, futures positivi

Come accaduto anche nell’immediato post crisi 2008 con la successiva impennata dei prezzi, Wall Street non sembra per il momento preoccupata dal balzo inflazionistico. Lo S&P 500 ha chiuso giovedì a nuovi record di 4.239 punti (+0,47%), con Nasdaq oltre i 14.000 punti (+0,78%). Inoltre, dopo un breve aumento oltre l’1,525% sul rilascio dell’IPC, il titolo degli Stati Uniti 10 anni è tornato in area 1,4% con un calo dello 0,8% % su base giornaliera.

Per l’ultima seduta di settimana, ed in vista della riunione Fed del 16 giugno, il Dow Jones è previsto in rialzo di 100 punti, il Nasdaq di 35 punti, mentre per lo S&P 500 si punta ai +10 punti. In calo del 2,7% i future sul CBOE Volatility Index.

2. SEC apre indagine su titoli meme

GameStop (NYSE:GME) e AMC Entertainment (NYSE:AMC) tornano al centro dell’attenzione dei regolatori, dopo che la Securities and Exchange Commission ha avviato un’indagine sul recente rally dei “titoli meme”.

“Il 26 maggio 2021 abbiamo ricevuto una richiesta dalla SEC per la produzione volontaria di documenti e informazioni relativi a un’indagine sull’attività di negoziazione dei nostri titoli e dei titoli di altre società (tra cui AMC)”, ha rivelato GameStop in una nota. “Non ci aspettiamo che questa indagine possa influire negativamente su di noi”, ha aggiunto il retailer.

Dopo due sedute negative, GME segna il +5% negli scambi pre mercato a $231,93, mentre AMC guadagna il +7,4% a $45,99.

2. Via al G7

Ha inizio oggi il meeting di tre giorni in Cornovaglia dei leader delle più grandi 7 economie del mondo. Le questioni centrali riguardano la possibilità di usare 100 miliardi di dollari del Fondo monetario internazionale per aiutare gli stati più in difficoltà e come portare avanti la ripresa globale dalla pandemia.

“Gli Stati Uniti e i nostri partner del G7 stanno attivamente considerando uno sforzo globale per moltiplicare l’impatto della proposta allocazione dei diritti speciali di prelievo (Sdr) ai paesi in maggiore difficoltà”, ha riferito l’ufficio del presidente degli Stati uniti.

Inoltre, sul tavolo rimane la questione Brexit, molto importante per i rapporti tra USA e UE, con Biden che sta facendo pressione su Johnson per risolvere le diatribe sul Nord Irlanda. Ricordiamo che Washington e Bruxelles sono tra i firmatari più importanti del Good Friday Agreement, con Londra che vuole confermare la cosiddetta “special relationship” con gli USA.

“Tutti sono fortemente interessati a che sia assicurato il mantenimento della simmetria essenziale dell’accordo del Venerdì Santo”, ha affermato il premier britannico dopo aver incontrato Biden prima dell’avvio del G7.

3. Europee sui massimi storici

L’azionario europeo viaggia sui massimi storici dopo che la Bce ha confermato la politica accomodante nel meeting di giovedì, con la ripresa economica che prosegue. Il Dax aggiorna i record a 15.640 punti (+0,45%), mentre il CAC scambia sui 6.590 (massimi del 1996, +0,67%). Londra resta sui livelli febbraio 2020 di 7.200 (+0,52%) nonostante il continuo rafforzamento della sterlina (GBP/USD a 1,415).

Inoltre, il PIL del Regno Unito è aumentato del 2,3% su base mensile ad aprile, secondo una stima dell’ONS pubblicata venerdì, leggermente superiore alle aspettative. Il tasso rimane del 3,7% al di sotto del livello pre-pandemia di febbraio 2020, ma ora è dell’1,2% al di sopra del suo picco di ripresa iniziale nell’ottobre 2020.

La ripresa si nota anche nell’hinterland europeo dopo che la Bundesbank prevede che l’economia tedesca raggiungerà i livelli pre-pandemia già nel prossimo trimestre, crescendo del 3,7% quest’anno, del 5,2% l’anno prossimo e dell’1,7% nel 2023.

Sul fronte valutario, EUR/USD non mostra range di movimento importanti e resta in area 1,214, con Indice del Dollaro a 90,28 (+0,2%).

4. Piazza Affari verso 25.700

Il Mib guadagna lo 0,1% e punta i 25.700 (livelli del 2008), con i bancari sempre in ottica M&A. Bpm (MI:BAMI) cede lo 0,5% sulle indiscrezioni di stampa secondo cui sarebbe disposta a guardare ad alcuni asset di Monte dei Paschi (MI:BMPS) cui sta lavorando il Tesoro.

Il broker Equita riportato da Reuters scrive di “non vedere nessun cambio di rotta rispetto a quanto dichiarato dal Ceo Castagna nei mesi scorsi. Il Banco non agirebbe come principale pivot dell’acquisizione, ma eventualmente solo come soggetto di sistema interessato ad una porzione degli asset di Mps”.

Ben comporta Reno De Medici (MI:RDM), oltre il 7% toccando nuovi massimi da ottobre 2002, dopo l’acquisizione di Eska per un enterprise value di 155 milioni di euro.

5. Bitcoin “rischioso” per regolatore svizzero

Il Bitcoin, la più grande criptovaluta al mondo per capitalizzazione di mercato, rimane al centro dell’attenzione del mercato dopo la decisione del Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria di classificare la valuta digitale come “asset molto rischioso”.

Il regolatore per le banche internazionali ha proposto di applicare una valutazione del rischio dell’1,250% per l’esposizione di una banca verso il Bitcoin o altre criptovalute, due giorni dopo che El Salvador ha reso legale l’utilizzo della criptomoneta sul territorio.

Germania, economia si sta lasciando alle spalle la pandemia – Buba

Previous article

Politica fiscale zona euro deve mantenere ruolo importante per anni – Knot (Bce)

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Economia