Economia

Invesco: ecco i settori protagonisti del Metaverso

0

Nell’articolo “Metaverso, vero fattore rivoluzionario” Giuliano D’Acunti, Country Head di Invesco Italia, ha spiegato come il Metaverso, un mercato già in forte espansione, possa dare una sferzata e una spinta a molteplici settori. In questo articolo il manager passa in rassegna questi settori, illustrando i dettagli dei benefici di questa innovazione rivoluzionaria.
GAMING E SOCIAL MEDIA
“Tra i principali beneficiari spicca il settore del gaming. Alcuni elementi fondanti del Metaverso esistono già in alcuni videogiochi famosi come Fortnite, e sempre più spesso il settore fa uso di tecnologie come realtà virtuale (VR), realtà aumentata (AR) e intelligenza artificiale (IA)” riferisce D’Acunti. Secondo il quale anche i social media e i servizi di video conferenza potrebbero trarre vantaggio dal Metaverso, sfruttandone le esperienze più immersive, intime e collaborative. Ad esempio, Snapchat fa già uso di alcuni aspetti dell’AR, mentre piattaforme come Teams e Zoom offrono un assaggio degli incontri digitali con un numero illimitato di partecipanti e funzionalità monetizzate come l’accesso VIP.
E-LEARNING E TELEMEDICINA
L’e-learning, che ha conosciuto un significativo sviluppo dall’inizio della pandemia, risulterà un altro dei segmenti favorito dal Metaverso. Una trasformazione che è già in atto come nel caso del Seoul Metropolitan Office of Education in Corea del Sud che, durante la pandemia, ha iniziato a utilizzare VR e avatar per i corsi di scienze online. Stesso discorso per la telemedicina. In questo ambito il Metaverso renderà più personali le interazioni a distanza tra pazienti e medici. Un esempio? La startup medica XRHealth, che ha sviluppato un ambiente virtuale per offrire supporto in aree come la gestione del dolore e la terapia fisica.
INDUSTRIA DELL’INTRATTENIMENTO
Un terreno particolarmente fertile e dalle molteplici potenzialità legate alla ‘creatività distruttiva’ è l’industria dell’intrattenimento. Le performance offerte dai cantanti Travis Scott e Ariana Grande tramite i rispettivi avatar sulla piattaforma Fortnite ne hanno fornito un esempio concreto: è possibile partecipare ad un concerto senza nessun viaggio, nessuna coda e con una perfetta visuale in 3D.
E-COMMERCE
Il probabile teatro di innovazione senza precedenti dovrebbe però essere l’e-commerce. Il Metaverso consentirà ai consumatori di “provare” i prodotti prima di acquistarli, e alcuni marchi stanno persino sviluppando articoli firmati per gli avatar: di recente Gucci ha venduto una borsa virtuale per 4.115 dollari, una cifra superiore al prezzo di vendita dell’equivalente fisico .
I VOLUMI GENERATI DAL METAVERSO
Ma quali potrebbero essere i volumi generati dal Metaverso in ciascuno di questi mercati? Secondo alcune recenti stime 286 miliardi di dollari per il settore del gaming nel 2025, fino a 750 miliardi per quello dei social media, fino a 50 miliardi per quello delle videoconferenze, fino a 415 miliardi per quello dell’e-learning, fino a 276 miliardi per quello della telemedicina, fino a 447 miliardi per quello dell’intrattenimento online e fino a 20.000 miliardi per quello dell’e-commerce.
UNA REALTÀ SEMPRE PIÙ TANGIBILE
È importante sottolineare che, esattamente come per internet, nessuno potrà possedere il Metaverso. Saranno numerosi i contributori, dagli individui alle startup fino alle imprese globali, che avranno un ruolo nella sua creazione e nel suo funzionamento durante le varie fasi del suo sviluppo. “Il Metaverso diventerà una realtà sempre più tangibile: potrebbero anche volerci molti anni per realizzarne lo straordinario potenziale, ma non vi sono dubbi che accadrà” puntualizza D’Acunti, sicuro che lo sconvolgimento che apporterà sarà comparabile o persino maggiore di quello generato dai precedenti megatrend tecnologici.

PGIM: politiche monetarie restrittive e inflazione frenano la crescita

Previous article

Invasione russa dell’Ucraina è questione globale – Biden

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Economia