Economia

Le Borse europee aprono in progresso, attesa per il giudizio di Moody’s sull’Italia

0

A Piazza Affari occhi puntati sulle trimestrali, sale l’attesa per il rapporto sull’occupazione Usa di aprile che potrebbe influenzare le decisioni della Fed. Continua a salire il prezzo del petrolio
Partenza in positivo per i listini europei. L’attenzione degli investitori è per il rapporto sull’occupazione Usa di aprile, che darà indicazioni per prevedere le prossime mosse di politica monetaria della Fed. A Milano il Ftse Mib apre le contrattazioni a +0,45%, il Dax di Francoforte a +1,00%, il Cac 40 di Parigi a +0,39%, l’Ibex35 di Madrid a +0,53% e il Ftse 100 di Londra a +0,44%. La Borsa di Tokyo termina in breve rialzo, con l’indice Nikkei a +0,09%.

SALE L’ATTESA PER LA DISOCCUPAZIONE USA
Occhi puntati sul rapporto sull’occupazione Usa di aprile che, insieme all’inflazione, è considerato dagli analisti un valido indicatore per capire quali saranno le prossime mosse della Fed sul fronte monetario. Dopo i 916mila posti di lavoro creati a marzo, le attese sono per 1 milioni di nuovi occupati per un tasso di disoccupazione in calo dal 6% al 5,8%.

IN SERATA IL VERDETTO DI MOODY’S SULL’ITALIA
Le importazioni in Cina sono aumentate del 43,1% su base annua di 221,07 miliardi di dollari ad aprile, rispetto al consenso del mercato del 42,5%. Sempre sul fronte macro, l’indice Caixin servizi cinese ha già registrato un miglioramento, insieme al +2,5% della produzione industriale tedesca che supera le attese. In serata, invece, si attende il giudizio aggiornato di Moody’s sul rating italiano.

FOCUS SULLE TRIMESTRALI
A Piazza Affari il focus è sulle trimestrali, in particolare quelle diffuse ieri a mercati chiusi come Enel (-1,39%), Leonardo (+2%) e Banco Bpm (+0,16%). Il prezzo del greggio non perde di slancio, con il Brent in crescita dello 0,5%, a 68,4 dollari al barile, mentre il Wti viene scambiato a 65,5 dollari al barile (+0,53%). Lo spread apre a 113 punti base, stabile rispetto alla chiusura di ieri.

Sui Treasury Usa in arrivo la “seconda ondata” di rendimenti in rialzo

Previous article

Bce potrebbe decidere di rallentare acquisti bond a giugno – Kazaks

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Economia