Economia

Mercedes sfida Tesla con il nuovo crossover elettrico EQA

0

Fino a 436 chilometri di autonomia, il nuovo modello eredita il passo della GLA e punta sulla tecnologia. Il prezzo? Si parte da 51mila euro
Completamente elettrica. Mercedes presenta EQA, il crossover a zero emissioni che certifica l’ingresso della Casa con la stella in un settore del mercato dell’auto già affollatissimo. Il nuovo modello è lungo 446 cm, 5 in più della GLA dalla quale eredita il passo. Tra le concorrenti ci sono la Citroen e-CA, la Mazda MX-30 e Volvo XC40 Recharge.

LA SFIDA A TESLA
L’obiettivo è quello di dare fastidio alla regina incontrastata dei veicoli elettrici. La Tesla Model 3, infatti, è il veicolo elettrico più venduto al mondo, dopo la Renault Zoe. E per farlo Mercedes punta sulla tecnologia. La sicurezza attiva della Mercedes EQA è affidata a diversi sistemi di assistenza alla guida (ADAS). Tra quelli di serie ci sono il controllo automatico di stabilità e la frenata automatica di emergenza, capace di rilevare pedoni che stanno attraversando la strada.

ILLUMINAZIONE E COMFORT
I fari sono i LED High Performance con abbaglianti adattivi. Il portellone posteriore si apre e si chiude elettricamente, sempre di serie anche i cerchi da 18 pollici, illuminazione interna a 64 colori, sedili Comfort con supporto lombare regolabile, telecamera di retromarcia (visione a 360° in optional) e volante sportivo multiforme in pelle.

IL MOTORE
La Mercedes EQA nel momento del lancio monterà un motore da 190 cv, con un consumo di 17,7 kWh/100 km, che garantisce un’autonomia di 426 chilometri nel ciclo combinato. L’auto è sempre connessa, grazie alla SIM integrata che permette un dialogo costante con la app Mercedes me, utilizzabile ad esempio per inviare un percorso al navigatore dell’automobile. Il prezzo? La nuova Mercedes EQA parte da 51.150 euro ( cioè 41.139 euro iva esclusa) per la EQA 250 Sport, con la possibilità di ottenere fino a 10mila euro di incentivi con rottamazione.

Trump grazia decine di corrotti compreso Bannon

Previous article

I futures dell’Oro in ribasso durante la sessione Asiatica

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Economia