Criptovalute

Mike Novogratz: Bitcoin è troppo volatile, consiglio di investire in oro

0

Michael Novogratz continua a credere in BTC, ma ritiene che al momento sia più saggio investire in oro che nella criptovaluta
Michael Novogratz, uno dei più grandi sostenitori di Bitcoin (BTC) al mondo, ha sconsigliato agli investitori di collocare la maggior parte dei propri fondi nella criptovaluta.

Sebbene Novogratz sia certo che in futuro le prestazioni di Bitcoin saranno “di gran lunga migliori” rispetto a quelle dell’oro, ritiene che in questo momento il metallo prezioso rappresenti un investimento più sicuro rispetto a BTC, per sua natura fortemente volatile.

Comprare Bitcoin è ancora troppo difficile
Durante la trasmissione Fast Money della CNBC, Novogratz ha commentato:

“Il mio istinto mi dice che le prestazioni di Bitcoin saranno migliori di quelle dell’oro. Ma consiglio comunque alla gente di possedere più oro e meno Bitcoin, a causa della volatilità.”

Secondo Novogratz il “ciclo di adozione” di Bitcoin è appena iniziato, e pertanto la criptovaluta è ancora molto difficile da ottenere. Ritiene tuttavia che col tempo la popolarità della criptovaluta crescerà, man mano che un numero sempre maggiore di compagnie introdurrà strumenti per semplificare il processo d’acquisto:

“Comprare Bitcoin è ancora troppo difficile. Se comprarlo fosse più facile, il suo prezzo sarebbe molto più alto. Un numero crescente di persone sta lavorando per rendere il suo acquisto più semplice: stanno nascendo fondi e servizi di custodia, e un giorno avremo pure un ETF.”

Oro: il prezzo più alto degli ultimi nove anni
Questa settimana l’oro ha oltrepassato la barriera dei 1.800$: si tratta del prezzo più alto raggiunto dal metallo prezioso dal 2011 a oggi.

Novogratz è un convinto sostenitore di Bitcoin e della tecnologia blockchain: è infatti il CEO di Galaxy Digital, un’importante società di venture capital specializzata in criptovalute. Oltre a supportare il settore investendo in progetti promettenti, Novogratz ha previsto che BTC arriverà a 20.000$ entro la fine del 2020: “Questo sarà, e deve essere, l’anno di BTC”, aveva commentato a marzo.

“Ecco perché gli Stati Uniti ripartiranno più velocemente rispetto all’Europa”

Previous article

Oro in salita, nuovo record di casi di COVID-19

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

More in Criptovalute