Una bandiera britannica sventola davanti al quadrante dell'orologio del Big Ben a Londra, Gran Bretagna, 13 dicembre 2020. REUTERS / Simon Dawson
Indici

ran Bretagna, cresce Pil febbraio in attesa riaperture

0

LONDRA (Reuters) – A febbraio l’economia britannica è cresciuta dello 0,4% rispetto al mese precedente, in un quadro in cui le aziende si preparavano per l’allentamento delle misure restrittive del terzo lockdown contro il coronavirus.

È quanto emerge dai dati pubblicati dall’ufficio nazionale di statistica.

Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto una crescita dello 0,6%.

Il dato mostra inoltre che il calo del Prodotto interno lordo registrato a gennaio non era tanto marcato come indicato dalle stime preliminari, — che prevedevano un decremento del 2,9% — riviste al rialzo a -2,2%.

Ci sono stati segnali di una parziale ripresa degli scambi tra Gran Bretagna e Unione europea dopo la flessione di gennaio, mese in cui sono entrate in vigore le nuove relazioni commerciali post-Brexit.

Il valore delle esportazioni di merci alla Ue, esclusi oro non monetario e metalli preziosi, è aumentato a febbraio del 47% a 11,6 miliardi di sterline rispetto al mese precedente, mentre le importazioni che non includono l’oro non monetario sono aumentate del 7%.

Le esportazioni in tutto il mondo restano ancora indietro del 18% rispetto a un anno fa.

L’economia britannica è crollata di circa il 10% lo scorso anno, registrando la flessione più marcata in oltre tre secoli e superiore a quella della maggior parte delle economie europee, con il Paese duramente colpito dalla pandemia di coronavirus.

Ma una rapida distribuzione dei vaccini anticovid ha incrementato le prospettive di un rimbalzo quest’anno e nel 2022.

Ieri hanno riaperto i negozi considerati non essenziali e i locali all’aperto e il primo ministro Boris Johnson spera di poter allentare gran parte delle restrizioni entro la fine di giugno.

XPeng pronta a lanciare il terzo modello di auto elettrica

Previous article

Cina, economia sostenuta da forte balzo export, crescita import, outlook incerto

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Indici