Economia

Vendite retail, Bitcoin e altro: 5 fattori da seguire sui mercati

0

Goldman Sachs (NYSE:GS) chiude la settimana delle grandi banche, dopo che le colleghe come Citigroup (NYSE:C), Morgan Stanley (NYSE:MS) e JPMorgan (NYSE:JPM) hanno superato di molto le attese nei risultati del terzo trimestre. In Usa attenzione alle vendite retail, mentre in Europa focus su IPC italiano e bilancia commerciale dell’area euro. Intanto il Bitcoin si riavvicina al livello di 60.000, mentre la crisi dei semiconduttori continua a pesare sul mercato dell’auto. Ecco i principali fattori da seguire sui mercati questo venerdì:

1. Banche

Nonostante le preoccupazioni per l’inflazione e il rialzo delle materie prime, gli indici nordamericani questa settimana sono stati spinti sui buoni risultati aziendali, con Goldman Sachs (NYSE:GS) che prima dell’apertura chiude la settimana delle grandi banche. Per quanto riguarda Wall Street, il mercato ha chiuso in verde giovedì, conS&P 500 e Nasdaq 100 a +1,7%, e Dow Jones a +1,5%.

2. Criptovalute in aumento

Il settore delle criptovalute è di nuovo in rialzo seguendo lo slancio degli asset di rischio, con Bitcoin vicino ai $ 60.000 ed Ethereum oltre i 3.800. Inoltre, secondo Bloomberg, la Securities and Exchange Commission (Sec) degli Stati Uniti è pronta ad approvare l’inizio delle negoziazioni del primo Etf sui futures su bitcoin statunitensi la prossima settimana.

3. Dati Acea (MI:ACE)

Oggi focus sui titoli del comparto europeo dell’auto, dopo che le immatricolazioni di automobili a settembre hanno proseguito la flessione dei mesi scorsi in seguito alla carenza di semiconduttori. Secondo i dati Area, la contrazione di settembre nella sola UE è stata pari al 23,1% a 718.598 unità, il numero più basso di immatricolazioni per il mese di settembre dal 1995.

Il gruppo Stellantis ha registrato un calo nei mercati UE, Efta e Gran Bretagna del 30,4%, mentre nei primi nove mesi dell’anno le immatricolazioni sono comunque salite dell’8,1%. La quota di mercato a settembre è scesa al 18,4% dal 19,8% di un anno prima.

4. Borse

Segno positivo oggi sui principali indici asiatici, con Nikkei che guadagna l’1,5%, l’Hang Seng lo 0,2% e lo Shanghai Composite lo 0,5%. Per l’apertura europea, i futures indicano il FTSE MIB in rialzo di 94 punti, il DAX in rosso di 10 punti, il CAC 40 in positivo di 18 punti e il FTSE 100 a +17 punti.

5. Agenda macro

Tra gli appuntamenti macroeconomici di questo venerdì, spicca l’IPC dell’Italia, nonché la bilancia commerciale dell’Italia e della Zona Euro. Per gli Stati Uniti, verranno rese note le vendite al dettaglio e la fiducia dei consumatori dall’Università del Michigan.

Borsa Milano in buon rialzo con banche, energia, in calo Cnh

Previous article

Apple renderà gli AirPods un dispositivo sanitario?

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Economia