Indici

Zona euro, vendite al dettaglio novembre superano attese

0

A novembre le vendite al dettaglio nella zona euro sono cresciute oltre ogni attesa grazie agli acquisti in-store di prodotti non alimentari, segnale che la domanda dei consumatori resta in buono stato di salute nonostante l’imposizione di nuove restrizioni legate alla pandemia.

È quanto emerge dai dati a cura dell’ufficio europeo di statistica Eurostat.

Nei 19 Paesi che condividono la moneta unica le vendite al dettaglio, indicatore della domanda dei consumatori, sono salite dell’1% in termini di valore su base mensile, ribaltando le attese di una flessione pari allo 0,5% indicata dagli analisti in un sondaggio Reuters.

Rispetto allo scorso anno le vendite al dettaglio sono aumentate del 7,8%, ben oltre le proiezioni di un +5,6%.

Le vendite di prodotti non alimentari sono cresciute dell’1,6% su mese, mentre le vendite di carburante auto sono scese dell’1,5%, invertendo la precedente tendenza.

Tra i Paesi maggiori del blocco, la Spagna e la Francia hanno registrato risultati superiori alla media, mentre la Germania ha zavorrato l’espansione delle vendite al dettaglio.

Zona euro, imprese riducono aspettative prezzi per prima volta in oltre un anno

Previous article

Inflazione ai massimi nell’Eurozona, +5% a dicembre

Next article

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Indici